logo theatricalMass

Theatrical Mass

Coincidenze teatrali organizzate a Milano

gen
27

OMBRE WOZZECK

 

 

PRIMA NAZIONALE
AUTORE: Rita Frongia (testo tratto da Wozzeck di Alban Berg e da Woyzeck di Georg Buchner)
REGIA: Claudio Morganti
ATTORI: Gianluca Balducci, Rita Frongia, Claudio Morganti, Francesco Pennacchia, Antonio Perrone, Gianluca Stetur, Grazia Minutella
MUSICHE: Claudio Morganti
IN COLLABORAZIONE CON: L’Arboreto – Teatro Dimora di Mondaino

 

Le ombre ricoprono la terra. Le ombre si adagiano su ogni cosa e di ogni cosa prendono forma. Le asperità delle superfici distorcono e tormentano le ombre.
I cinesi dicono che le ombre racchiudono le anime. Il fatto che abbiano pensato ad un telo (il Telo della morte) verticale, bianco e perfettamente liscio che le possa catturare non è atto di presunzione ma di misericordia.
Il telo della morte è il luogo dove le anime tormentate dai tormentati corpi terreni possono trovare un po’ di pace nella loro forma purificata. Lì possono sostare piene e compatte. In cambio ci regalano tutta la forza del loro dramma. Che salto folle passare dalla superficie del corpo all’interno dell’anima! Si tratta semplicemente di uno spettacolo di teatro di figura. Un teatro d’ombre.
Si tratta di un “Operina muiscale per uomini ombra di poche parole”. Un corpo è tridimensionale, la sua ombra è bidimensionale e questo lavoro è uno studio sul movimento in funzione dell’ombra, un esercizio di estremo straniamento, talmente limpido e folle da portare, a tratti, alla totale adesione con il personaggio. E’ la storia del soldato Woyzeck.

 

“Al diavolo dio!
Devo forse soffiare io il naso alle stelle?
Io inciampo su di me e mi devo saltare da solo!
Dov’è finita la mia ombra? Mettetemi la luna tra le gambe, voglio
vedere se c’è ancora la mia ombra. “

 

 

ALTRI MATERIALI

 

CLAUDIO MORGANTI – UN RITRATTO


INTERVISTA SUL METODO MORGHANTIEFF

 

VIDEOINTERVISTA SUL WOYZECK


TRAILER W. (DIMOSTRAZIONE DI LAVORO)


 

 

 


blog comments powered by Disqus